Come dipingere le pareti di casa

Avete deciso di cambiare look alle vostre pareti di casa? O avete preso casa e avete deciso di fare da soli per quanto riguarda l’imbiancatura dei muri? Ottima scelta! Per dipingere le pareti di casa ci vuole pazienza e precisione, ma non si tratta di un’impresa così impossibile da realizzare! Ecco allora come fare e un metodo fai da te per non sbagliare!

Basta, i colori dei vostri muri non vi piacciono più e avete deciso di cambiare. Oppure siete davanti ai muri intonsi della vostra casa nuova e avete deciso di procedere da soli. Be’, diciamo subito che questa scelta ha un vantaggio notevole: dipingere da soli i muri di casa significa risparmiare i soldi che dovreste dare a un imbianchino professionista!

Ma come procedere? Ovviamente ci vuole pazienza, precisione e buona volontà. Vi aspetta un lavoro sicuramente faticoso e certosino, ma non così impossibile realizzare. E alla fine, la soddisfazione sarà tanta. Ecco allora come procedere e come fare a dipingere da soli le pareti della propria casa!

Iniziamo subito dalla scelta fondamentale: i colori. Avere le idee chiare è molto importante per procedere. Se siete indecisi potete consultare cataloghi, sbriciare sul web varie combinazioni cromatiche, oppure chiedere consiglio presso i rivenditori specializzati di vernici.

Se volete osare con colori decisi e piuttosto forti, chiedete in negozio un piccolo campione di colore e testatelo prima di comprare le latte; se qualcosa non vi piace o qualche abbinamento non vi convince, siete sempre in tempo a cambiare! Quando avrete deciso di quali colori dipingere le vostre pareti, potete passare allo step successivo: acquistare i materiali che vi serviranno.

L’occorrente per dipingere le pareti di casa

Per prima cosa munitevi di cellophane e di teli che vi serviranno per coprire i pavimenti e i mobili della casa. La vostra casa, in altre parole, dovrà essere letteralmente impacchettata per evitare che le macchie di vernice si depositino ovunque. Coprite porte, mobili, prese di corrente e lampadari.

Dovrete poi acquistare:

  • Scotch per pareti (che vi servirà per creare i bordi superiori delle pareti)
  • Rullo per dipingere
  • Grata per imbiancatura per scolare il colore
  • Pennelli di varie dimensioni per i ritocchi
  • Misurino per acqua per diluire il colore
  • Stucco
  • Carta vetrata
  • Secchio di metallo

Veniamo adesso il colore. La domanda è: quanto colore bisogna acquistare? La risposta è semplice: la quantità di vernice varia in base alla superficie da dipingere. Per avere un’idea generica, diciamo che per una superficie di 100 metri quadri occorrono 10 litri di vernice. Ovviamente, il calcolo deve essere il più preciso possibile; misurate la superficie di ogni stanza, sottraete lo spazio occupato da porte, finestre e zoccolini e procedete con la proporzione.

Si potrebbe pensare che un colore vale l’altro e che non valga la pena di spendere molti soldi per acquistare le vernici. Questo è uno degli errori più comuni quando si parla di verniciatura fai da te. I prodotti acquistati devono essere di buona qualità e del resto, un risultato duraturo si vede anche dalla qualità dei prodotti acquistati.

In commercio esistono diverse tipologie di vernici; opache, lucide, lisce e ruvide. La scelta può essere particolarmente difficile, soprattutto se siete alle prime armi, ed è per questo che è importante chiedere pareri e una consulenza in negozio, se necessario, per essere sicuri di fare la scelta giusta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Continuando a usare questo sito, accetti i cookie presenti in esso Più informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi