I disinfettanti per le mani sono davvero utili?

Da quando si è diffuso l’allarme per il coronavirus, milioni di persone si sono fiondati a comprare saponi antibatterici, prodotti disinfettanti e gel igienizzanti. Anche per questo motivo i costi hanno subito una notevole impennata, con rialzi che in alcuni casi hanno sfiorato il 2000%. Ma sono davvero utili questi prodotti? Nel caso in cui in questi giorni si riceva un pacco che proviene dalla Cina e si sia preoccupati per i potenziali rischi di infezione, una valida e semplice precauzione consiste nel lavarsi le mani subito dopo aver toccato la confezione; qualora non ci siano a disposizione acqua e sapone, si può sopperire con un gel a base di alcol.

Le buone pratiche da adottare

Comprare un sapone disinfettante mani in farmacia va sicuramente bene, ma è anche necessario prestare attenzione a come ci si comporta e alle azioni quotidiane. Per esempio, molti di noi hanno l’abitudine di mettere le mani in bocca o di avvicinarle al volto e agli occhi: spesso nemmeno ce ne rendiamo conto, ma in realtà si tratta di una consuetudine che sarebbe il caso di abbandonare. Inoltre, tutte le superfici coinvolte dovrebbero essere trattate con l’alcol.

Le soluzioni alcoliche

Per il momento, gli esperti sono concordi nel ritenere che le soluzioni alcoliche garantiscano la necessaria efficacia contro il coronavirus. Tuttavia per affermarlo ci si è basati su test che non sono stati compiuti direttamente sul virus di Wuhan, ma su virus simili che si erano diffusi in precedenza. Le ricerche in questione avrebbero dimostrato che i tempi di persistenza sulle superfici e sugli oggetti dei coronavirus sono di diverse ore: a temperatura ambiente essi possono raggiungere addirittura i nove giorni. Per questo motivo, gli oggetti sono considerati a loro volta dei veicoli di contagio potenziali, proprio come avviene per agenti infettivi di altro tipo.

I test sono attendibili?

Il problema dei risultati che emergono dai test è che non sempre quello che viene registrato in condizioni sperimentali si concretizza nella vita di tutti i giorni: nel quotidiano, infatti, è molto più difficile tenere sotto controllo i fattori ambientali. Allo stato delle conoscenze attuali, in effetti, non esistono prove a supporto della tesi che ci si possa contagiare anche attraverso gli oggetti.

Contrastare i microrganismi

Ma allora perché è scattata la corsa all’acquisto delle soluzioni a base di alcol? Questi prodotti in cui la concentrazione di alcol oscilla tra il 60 e il 95% vengono ritenuti molto efficaci nella lotta ai microrganismi. Le sperimentazioni che hanno testato l’efficacia contro i microrganismi di soluzioni alcoliche con concentrazioni diverse hanno messo in evidenza la capacità di limitare la carica degli agenti infettivi sia sulle mani che sulle superfici. Sono stati presi in considerazione a tal proposito non solo i virus, ma anche i batteri, i funghi e i micobatteri. Va detto, in ogni caso, che si tratta di una efficacia transitoria, nel senso che l’attività disinfettante non dura a lungo nel tempo: per questo motivo sarebbe opportuno reiterarla tutte le volte che è necessario igienizzare.

Disinfettarsi le mani ha senso?

Disinfettarsi le mani in continuazione nella vita di tutti i giorni non è la soluzione giusta, anche perché sarebbe impossibile farlo. In pratica, usare le soluzioni alcoliche e i gel disinfettanti è importante solo nelle corsie degli ospedali e in tutti quegli ambienti in cui non si ha la possibilità di usufruire dei servizi. La disinfezione delle superfici e delle mani è indispensabile in ambito sanitario, ma non nella quotidianità. Piuttosto, è bene evitare di appoggiare le borse e gli zaini a terra, lavarsi le mani prima di mangiare e togliersi le scarpe dopo che si è entrati in casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Continuando a usare questo sito, accetti i cookie presenti in esso Più informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi