La bellezza è green grazie al packaging cosmetico sostenibile

Sappiamo bene quanto sia importante sviluppare a qualsiasi livello un approccio quotidiano green e sostenibile. I cittadini comuni sono chiamati a fare scelte consapevoli nell’ambito della loro routine, mentre le realtà imprenditoriali hanno l’obiettivo importante di riconvertire la loro produzione in un’ottica meno inquinante e dunque maggiormente rispettosa dell’ambiente che ci circonda. Questi obiettivi sono stati messi a fuoco e approfonditi all’interno dell’Agenda 2030 – un programma d’azione firmato nel 2015 dai 193 Paesi membri dell’ONU – che punta a rappresentare un documento guida davvero essenziale. Nessun settore è escluso dal cambiamento e tra quelli più interessanti e attenzionati, poiché trasversale, c’è senza dubbio quello di cosmetica&bellezza.

Come veicolare messaggi virtuosi ai consumatori attraverso gli imballaggi

Sono le grandi realtà industriali le vere protagoniste di questa rivoluzione moderna di stampo green. E la comunicazione è tutto. Com’è possibile veicolare messaggi concreti in ottica sostenibile ai consumatori? E’ corretto affermare come lo strumento più potente in questo senso sia il packaging sostenibile. I big di settore, come ad esempio P&G, hanno costruito ambiziose strategie per il decennio 2020-2030,e stanno implementando e progettando soluzioni sempre più performanti e consumer-friendly proprio nell’ottica di allineare il proprio operare alle linee guida dell’Agenda 2030 sottoscritto in sede ONU. La sfida degli imballaggi ecologici è bella ed entusiasmante, poiché è sinonimo ed espressione del futuro del pianeta.

Ogni step del processo produttivo industriale deve essere espressione di sostenibilità. Dunque al fianco del packaging cosmetico sostenibile dovranno, per esempio, esserci operazioni di trasporto green. Quest’ultimo aspetto è interessante, poiché riguarda nello specifico la riduzione delle emissioni di anidride carbonica nell’atmosfera. Gli imballaggi alternativi non sono fantascienza ma realtà: le industrie si ingegnano per realizzare vasetti e contenitori per creme e altri prodotti di bellezza con materiali riutilizzabili e riciclabili (per esempio le confezioni in polipropilene o quelle in legno di sughero). Combattere gli sprechi è il fine ultimo al quale è sempre più urgente e necessario tendere in maniera corale.

Il ruolo degli imballaggi è sia estetico che funzionale

Quando pensiamo all’inquinamento ci viene subito in mente la plastica (e l’urgenza di ridurne il consumo oltre che l’impiego nel vivere quotidiano). Lo step successivo è poi la messa a fuoco di materiali alternativi per realizzare confezioni belle e pratiche, in grado di proteggere correttamente il prodotto dagli agenti esterni e dal deterioramento. Certo, c’è il vetro che però non offre troppe garanzie in quanto a sostenibilità. Soprattutto perché il più delle volte necessita a sua volta di un secondo imballaggio per il trasporto in sicurezza, configurando dunque un nuovo spreco.

Un volano di marketing e uno strumento comunicativo potente

L’orientamento nei confronti di materiali innovativi e biodegradabili per il packaging è sempre più forte. Un percorso virtuoso che consente di stabilire un ‘ponte’ di fiducia importante con i consumatori. Questi ultimi, infatti, stanno bene attenti a che i prodotti che comprano siano realmente green a cominciare dalla confezione. In questo senso sarà poi corretto affermare come gli imballaggi sostenibili rappresentino pure un formidabile volano per il marketing aziendale e l’incremento dell’autorevolezza del brand.

Gli ingredienti chiave per il packaging sostenibile

Abbiamo imparato a conoscere le molte azioni che in giro per il mondo vengono portate avanti da enti e associazioni per liberare oceani e spiagge dalla plastica. Proprio quest’ultima, tornando in circolo in maniera virtuosa, può rappresentare un ingrediente chiave in fatto di packaging sostenibile. Le campagne informative e le attività sul campo alle quali è possibile prendere parte – e dunque impegnarsi in prima persona – sono ormai all’ordine del giorno in ogni angolo del mondo. C’è bisogno di un impegno corale verso uno sviluppo sostenibile, che passa anche e soprattutto da piccoli grandi gesti concreti.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Continuando a navigare accetti le disposizioni sui cookies più informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi