La miglior musica per dormire

Un buon sonno è indispensabile per essere produttivi e pieni di energia nel corso della giornata. I disturbi del sonno possono causare stanchezza cronica, irritabilità, diminuzione dell’attenzione e depressione, arrivando a pregiudicare la qualità della vita.

Per addormentarsi velocemente bisogna essere rilassati e avere la mente sgombra dai pensieri, ma non tutti riescono a spegnere con facilità la spina dalle incombenze e dalle ansie della vita quotidiana. I disturbi del sonno possono avere mille sfaccettature: fatica ad addormentarsi, difficoltà a mantenere un sonno costante e prolungato, tendenza a svegliarsi molto presto non riuscendo più ad addormentarsi, ecc.

miglior musica per dormire

Prima di passare ai rimedi più estremi, come le terapie farmacologiche, è bene seguire alcuni accorgimenti per una buona igiene del sonno, come coricarsi sempre alla stessa ora, ridurre la caffeina, praticare yoga, ascoltare musica per dormire. Secondo gli studi, la musica rilassante può essere un efficace rimedio per lasciare andare le preoccupazioni: riduce l’attività del sistema nervoso simpatico, diminuisce l’ansia, riduce la pressione sanguigna, la frequenza cardiaca e respiratoria e può avere effetti positivi sul sonno attraverso il rilassamento muscolare e la distrazione dai pensieri.

Se si vive vicino ad una strada molto trafficata, oppure si hanno vicini rumorosi che guardano la tv fino a notte tarda, la musica per dormire può servire a coprire il resto dei suoni di sottofondo che non permettono di raggiungere il subconscio, impedendo di prendere sonno. In questo modo si può migliorare la qualità del sonno in modo naturale, senza ricorrere a sostanze chimiche.

La musica per dormire è una compagna di viaggio capace di parlare al nostro inconscio e di condurci in un’altra dimensione. Ma quali caratteristiche deve avere? Esiste un tipo di musica adatto universalmente per dormire che ha effetti standard sul cervello, o piuttosto il rilassamento è stimolato dalla musica che incontra il proprio gusto?

Musica: perché può aiutarti a dormire

Ogni individuo ha le proprie abitudini e trova beneficio in circostanze diverse. Ad esempio, c’è chi dorme tranquillamente e si sveglia riposato ascoltando heavy metal e chi invece ha bisogno di assoluto silenzio. Diverse ricerche hanno accertato che ascoltare la musica per dormire può aiutare a impiegare meno tempo ad addormentarsi, a dormire di più la notte, a migliorare la qualità del riposo e a ridurre gli episodi di insonnia.

Recenti studi hanno delineato dettagliatamente le caratteristiche della musica da ascoltare per dormire. Innanzitutto, per addormentarsi andrebbe ascoltata musica strumentale, come quella classica, new age o ambient, perché il cantato stimola troppo il cervello.

Per la stessa ragione, andrebbero evitate le canzoni che già si conoscono: secondo uno studio pubblicato su Nature, quando le persone ascoltano la propria musica preferita, indipendentemente dal tipo, si attivano le stesse aree del cervello dei ricordi e dei pensieri privati e si innescano emozioni. Inoltre, la costante che caratterizza i brani utili per il rilassamento è un ritmo costante, senza sbalzi di velocità, e basso (50-60 battiti al minuto) per consentire al battito cardiaco di sincronizzarsi con la musica e alla pressione sanguigna di abbassarsi al fine di raggiungere un rilassamento generale.

Nel 2011, il brano Weightless (“senza peso”) dei Marconi Union si è posizionato al numero uno di una lista scientifica delle canzoni più rilassanti al mondo. La band di Manchester ha anche pubblicato un video che vede un drone con luci volare sopra il Lake District. La traccia, lunga più di 8 minuti, è stata realizzata in collaborazione con la terapista Lyz Cooper, fondatrice della British Academy of Sound Therapy, con la quale la band ha studiato le armonie, le note basse e il ritmo più efficaci per indurre il relax.

Nel 2011, gli scienziati hanno fatto ascoltare la canzone a 40 donne e hanno scoperto che era la più efficace nell’aiutarle a rilassarsi rispetto alle canzoni di Enya, Mozart e dei Colplay. Le pazienti erano collegate a dei sensori mentre cercavano di risolvere degli enigmi contro il tempo per indurre un livello di stress. Sono stati poi riprodotti brani diversi in base al battito cardiaco, alla pressione sanguigna, alla respirazione e all’attività cerebrale. Gli studi hanno rivelato che Weightless era più rilassante dell’11% rispetto a qualsiasi altra canzone e ha reso molte donne sonnolente in laboratorio.

Ha inoltre indotto una riduzione del 65% dell’ansia in generale, abbassando i normali battiti a riposo del 35%. La canzone ambient contiene campioni di chiatarra, pianoforte ed elettronica di paesaggi naturali.

Dove cercare la migliore musica per dormire

In giro per il web si possono trovare tracce audio appositamente create dagli esperti per entrare in uno stato di relax e riuscire a prendere sonno facilmente. Gli assunti su cui poggiano tali creazioni sono che la musica è in grado di indurre la sincronizzazione delle onde cerebrali su frequenze desiderate e che può controllare gli stati cognitivi come il rilassamento.

Ma dove si può trovare musica adatta per dormire?

Youtube mette a disposizione gratuitamente una selezione molto ampia di brani per rilassarsi prima di coricarsi e scaricare le tensioni dopo una giornata pesante. Ognuno potrà scegliere la playlist più adatta alle proprie esigenze e più efficace per scivolare dolcemente nel sonno.
Per dormire comodamente a ritmo di musica è indispensabile acquistare un paio di cuffie che permettano di isolarsi dai rumori esterni ed avere un buon audio. Per ascoltare musica rilassante, le cuffie bluetooth sono un compagno perfetto per la notte. La connessione bluetooth offre molti vantaggi, primo fra tutti quello di eliminare fili o cavi che potrebbero risultare fastidiosi, oltre al fatto che il segnale è meno soggetto a interferenze rispetto a quello in radiofrequenza. Inoltre, è una tecnologia in continua evoluzione: più recente è la versione, migliori sono le prestazioni. Il bluetooth 4.2, ad esempio, introduce nuove funzionalità che rendono la trasmissione delle informazioni più veloce e precisa, senza incidere sui consumi.

Per quanto riguarda il modello più adatto per ascoltare la musica per dormire, le cuffie over-ear hanno la caratteristica di avvolgere completamente l’orecchio, isolando perfettamente dai rumori esterni e garantendo un’ottima qualità audio. Un fattore decisivo per la scelta delle cuffie bluetooth è l’autonomia e i tempi di ricarica, caratteristiche importanti soprattutto se si tratta di cuffie completamente prive di cavo che non è possibile connettere al cellulare, all’mp3 oppure alla radio qualora si scaricasse la batteria.

Musica per dormire: i migliori 5 canali YouTube

La musica per dormire ci viene in aiuto per favorire il rilassamento del corpo e aiutare la mente ad astrarsi più facilmente e rapidamente dal mondo che ci circonda. Abbiamo selezionato 5 canali YouTube dove trovare la migliore musica rilassante in modo da immergersi nel sonno dolcemente e senza problemi.

  1. 1 Musica rilassante :su questo canale potrete trovare la migliore musica per dormire subito e bene: musica rilassante strumentale ipnotica, onde delta per indurre il sonno profondo, meditare e raggiungere uno stato di relax, la migliore musica per far dormire bambini, neonati e in gravidanza.
  2. 2.Mundo Meditar: su mundo meditar si può trovare un’ampia selezione di musica rilassante per calmare la mente e dormire profondamente, dalle note morbide della musica classica ai suoni soffici del pianoforte e della chitarra mixati con altri strumenti, alla musica ambientale caratterizzata da suoni ampiamente atmosferici e naturali, come il suono dell’acqua, capaci di evocare un’atmosfera rilassante ed entrare nell’anima.
  3. Easy Sleep Music: il canale, che vanta milioni di visualizzazioni su YouTube, è specializzato nella realizzazione di musica rilassante per raggiungere il sonno profondo, battiti binaurali, rumore bianco, onde delta e musica per il sonno dei bambini. La musica è composta interamente dal team interno di produttori e utilizza battiti binaurali (onde delta, onde alpha e onde theta) per raggiungere uno stato d’animo rilassato. Si tratta di musica curativa che incorpora tecniche che la rendono utile come ausilio per il sonno per aiutare a risolvere l’insonnia e i problemi del sonno.
  4. Sleep Music Relax Zone: questo è uno dei migliori canali per il rilassamento e offre musica per aiutare a dormire e risolvere i disturbi del sonno con onde cerebrali delta, musica per meditazione zen, suoni essenziali della natura senza musica (uccelli, suoni della foresta, onde, acqua, tempesta, rane, suoni del mare e della pioggia, ecc.) per favorire il rilassamento, il sonno e la meditazione, musica per la gravidanza per mamme e bambini e una sezione speciale per la pet therapy con musica per animali domestici.
  5. Meditation Relax Club: 7 video di 7 ore per aiutarvi a dormire ogni giorno della settimana e svegliarsi pieni di energie al mattino, playlist con musica per meditazione, musica per riprogrammare l’inconscio, musica per far dormire i bambini, meditazione guidata per rilassamento, ansia, disturbi del sonno, musica curativa per meditare.

Insomma, se vuoi dormire bene ascoltando musica…

Non si può decidere razionalmente di dormire bene, ma si può condizionare l’inconscio a farlo utilizzando uno strumento particolare: la musica. Ascoltare la musica rilassante prima di dormire stimola il cervello primordiale e regola gli ormoni del sonno, migliorandone la qualità e gli effetti. Non tutti i tipi di musica hanno lo stesso effetto: secondo alcuni studi, i risultati migliori si ottengono con la musica classica, new age o con i suoni della natura, capaci di rilassare il corpo e di mettere in equilibrio i due emisferi del cervello. I brani scientificamente ottimizzati per dormire sono accomunati da un ritmo basso, in grado di rallentare il battito cardiaco e facilitare il relax, e costante, con poche differenze tra i picchi e i momenti di calma.

Per riuscire a prendere sonno è però indispensabile non essere disturbati da rumori esterni e per questo è importante acquistare le cuffie giuste che garantiscano il miglior isolamento acustico possibile, che possano essere indossate quasi senza avvertirne la presenza e che abbiano una buona autonomia. Per questo motivo è consigliabile consultare delle ottime guide all’audio per trovare le cuffie più adatte alle proprie esigenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Continuando a usare questo sito, accetti i cookie presenti in esso Più informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi