Mappe scuola: metodo ed efficacia

mappe scuolaCapita spesso che i bambini non rendano il massimo a scuola, perché considerano una materia noiosa, perché sono molto timidi e non riescono bene ad interagire con l’ambiente circostante, ma i motivi possono essere davvero molti e diversi tra loro. Il punto è proprio riuscire a capire quale sia il problema che non permette al vostro bambino di dare il massimo. Freenautabar.it ha sperimentato dei metodi per capire e risolvere questi problemi, con delle mappe scuola personalizzate. Dei sistemi che dovrete sperimentare col vostro bambino, proprio per riuscire a capire perché non rende il massimo sul fronte scuola.

Ma cosa sono esattamente le mappe scuola?

Le mappe scuola sono degli approcci personalizzati e quindi variano da individuo ad individuo. Quello che vi chiederanno gli esperti del team di Freenautabar sarà proprio di analizzare rapporto di vostro figlio con la scuola. Bisognerà individuare delle parole chiavi che descrivano il modo in cui tuo figlio vive la scuola e dovrete indagare facendogli delle domande sul suo rapporto con la scuola. Dopo averle scritte cercheremo di raggruppare; tra queste ci saranno sicuramente “risate”, “felicità”, ma anche “noia”, “insoddisfazione” o “timidezza”; proviamo a questo punto a metterle insieme e raggruppare per campo semantico. Vi accorgerete a quel punto che la scuola non ha a che fare solo con ragionamento e logica, ma anche con le emozioni e di conseguenza a lavorare non è soltanto l’emisfero sinistro del cervello, quello collegato al ragionamento e alla logica, ma anche l’emisfero destro, quello che invece è collegato alle emozioni e alle sensazioni. Non è un mistero: le nostre emozioni influiscono anche sul ragionamento, soprattutto nel caso in cui si parli di sensazioni quali ansia o tensione. A tutti sarà capitato negli anni scolastici di essere in ansia e quindi di aver vanificato giorni e giorni di lavoro e studio “solo” per una “sensazione” e magari prendere un brutto voto e magari pensare che non siete capaci, che avete sbagliato qualcosa, che non siete portati per quella materia o argomento. Quindi Freenautabar ha lavorato sulla relazione tra i due emisferi, per riuscire a farli meglio collaborare, introducendo il concetto di mente “sistematica” ovvero, la mente lavora in modo sistemico integrando le due parti ed il nostro compito è proprio riuscire a far collaborare bene queste due parti. La mappa scuola dunque, per essere efficace, dovrà far si che il problema emerga e dovrà far poi lavorare bene queste due parti.

Come applicare questo metodo

Per capire meglio ciò che si propone e per capire come applicarlo cliccate su www.freenautabar.it/mappe-scuola e contattate un esperto del team. Le mappe scuola infine dopo aver scovato il problema ed aver stabilito delle relazioni causa – effetto, ci faranno individuare e risolvere il problema. Una volta aver capito cosa scatena nel vostro bambino il rifiuto per una materia, sarà semplice risolvere tutto e convogliare la grande voglia che ha per qualcosa che gli piace anche verso la materia che proprio non sopporta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Continuando a usare questo sito, accetti i cookie presenti in esso Più informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi