Il noleggio a lungo termine, vantaggi e benefici

Non sappiamo misurare con un dato statistico se gli italiani sono diventati più intelligenti e scrupolosi riguardo all’acquisto della macchina, ma osservando le loro abitudini di consumo se ne può inferire che, probabilmente, stanno valutando sempre più alternative. Questo perché l’acquisto di una macchina nuova non si limita esclusivamente al gusto, quale modello scegliere e con che prestazioni, ma guarda anche al prezzo di listino e a quello di mantenimento.

L’usato ha da tempo visto riconosciuto il suo grande successo, ma i clienti sanno che i costi eventualmente risparmiati nel listino, possono crescere con la gestione, soprattutto se l’auto viene usata parecchio, incidendo sui costi di mantenimento e riparazioni che inevitabilmente tendono a salire. Alla fine il discorso economico sembra avere molte sfaccettature e per questo motivo esistono vere alternative come il leasing o il noleggio a lungo termine.

Ma cosa è il noleggio a lungo termine?

Proprio come nel caso del noleggio classico a breve termine, che possiamo organizzare in aeroporto per usare una macchina per qualche giorno, paghiamo un canone per un periodo che in questo caso è decisamente più lungo, tanto che si parla di un minimo di 2 anni e un massimo di 5. Il canone si paga per mensilità e il suo ammontare dipende da molte variabili: anzitutto quanti chilometri percorreremo in un mese, che modello di auto scegliamo, quale casa automobilistica l’ha prodotta.

La vera differenza con il noleggio a breve termine è nella presenza delle rate fisse mensili al posto del compenso unico pagato per un noleggio di pochi giorni. Il noleggio breve viene impiegato soprattutto in ambito turistico e di lavoro. Ad esempio, sbarco a Milano in aereo, ma per impegni devo pure recarmi a Como. A questo punto posso organizzare il noleggio a Linate e restituire pure l’auto a Como, se c’è un punto di ritiro. Nel noleggio a lungo termine siamo di fronte invece a un rapporto consolidato del tempo, che quindi necessità di alcune accortezze. Nel noleggio breve il canone copre l’assicurazione per i sinistri, ma non comprende altro. Mentre nel costo mensile del noleggio a lungo termine rientrano invece:

  • l’assicurazione RCA più assistenza in caso di sinistri
  • il costo del bollo
  • la gestione del sinistro e la sostituzione con macchina di cortesia
  • la manutenzione ordinaria e straordinaria, compresi i tagliandi e i guasti gravi
  • montaggio pneumatici estivi ed invernali
  • soccorso, assistenza stradale
  • immatricolazione
  • cambio dell’olio

Considerando il prezzo come un forfait unico è chiaro che potrebbe convenire noleggiare piuttosto che acquistare, per vari motivi. Anzitutto conosciamo per certo quanto andremo a spendere in totale, sapendo di fare determinati chilometri ed è per questo che il noleggio a lungo termine è l’ideale per i professionisti. Perché in questo caso possono operare delle deduzioni del 20% sui costi sostenuti, con un limite di 3615,20 euro per anno fiscale. Le società possono arrivare al 70%, mentre chi usa la macchina come mezzo principale per il lavoro può arrivare all’80% (i cd. rappresentanti).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Continuando a usare questo sito, accetti i cookie presenti in esso Più informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi