Perché le piante sono indispensabili alla vita sul nostro pianeta

Le piante sono considerate i primi organismi viventi nati sulla terra. Senza piante, l’ambiente e la vita umana sulla terra non possono esistere. Coltiviamo piante nelle nostre case, giardini, fattorie, ai lati delle strade, ecc. La loro presenza è indispensabile per l’aria pulita, il cibo e l’acqua in questo nostro mondo.

Le piante contribuiscono alla nostra economia. La popolazione di molti paesi dipende dai prodotti agricoli per il proprio sostentamento e il proprio reddito. Piante e animali sembrano vivere in simbiosi, non nel senso scientifico del termine, ma come se fossero inter-dipendenti. L’uomo è tra questi.

Importanza delle piante per la natura

Le piante rivestono un ruolo fondamentale per l’intera vita sul pianeta. Se eliminassimo di colpo le piante dal pianeta, semplicemente la vita come la conosciamo non esisterebbe più.

Le piante sono alla base della catena alimentare.

Molti insetti e animali come gli erbivori si nutrono di piante. Questo ovviamente influisce sull’esistenza delle specie umane. I predatori principali che si nutrono di erbivori soccomberebbero facilmente, i predatori secondari come gli opportunisti consocerebbero la stessa sorte. Nel suolo, attraverso le radici, le piante nutrono vermi e danno ospitalità a ragni e altri insetti che proliferano e arricchiscono la catena alimentare. Pensate a un ciuffo d’erba che ospita e dà nutrimento a un insetto: poi arriva la rana che mangia l’insetto, il serpente che mangia la rana, l’aquila che mangia il serpente. Un singolo ciuffo d’erba consente a un uccello predatore di trovare il suo habitat vivere e nutrire la prole.

Le piante sono fondamentali per il ricambio dei gas nell’atmosfera: le piante bilanciano l’emissione di metano e anidride carbonica da parte degli animali, trasformando la seconda in ossigeno. Si dice infatti che siano il polmone verde del pianeta. Lo fanno tramite la fotosintesi che è il loro modo di nutrirsi (in sostanza tutta la vita sulla Terra dipende dal Sole). Le piante mantengono l’equilibrio necessario alla vita nel pianeta.

Grazie a un effetto di raffreddamento le foreste generano pioggia. Non è un caso che le foreste pluviali siano rigogliose, mentre i deserti sono privi di vegetazione. È un equilibrio fatto di costante scambio nel quale gli elementi si sostengono a vicenda.

Le piante mantengono fertili i terreni: come fanno cadere foglie, frutti, rami e gambi le piante danno nutrimento al terreno, restituendo materiale organico sotto forma di humus. Il petrolio e il gas naturale presenti nei substrati delle rocce del nostro pianeta sono dovuti, per la massima parte, ai resti organici di grandi foreste presenti milioni di anni fa sulla Terra. Le piante diminuiscono l’inquinamento terrestre, mantengono in equilibrio interi ecosistemi (terrestri o acquatici) e proliferano in modo sano anche all’interno di insediamenti umani.

Le piante forniscono rifugio e un habitat naturale per tanti animali, creando delle nicchie biologiche sane.

L’importanza delle piante per l’uomo

Le piante sono una fonte primaria di cibo. Anzi, la principale. Le piante per nutrirsi, tranne rarissimi casi di piante carnivore, non hanno necessità di cacciare, bastano a sé stesse tramite la fotosintesi nelle loro foglie, sfruttando la luce del sole per trarre energia. Possono convertire la luce del sole in energia come gli zuccheri, cioè i carboidrati, che sono un mattone fondamentale dell’alimentazione umana. Il pane, l’alimento più antico mai preparato dall’uomo, è vegetale.

Ci sostentano con frutti, semi, radici tuberose, ecc. Mangiamo verdura, frutta, funghi, radici, tuberi, foglie, cereali e legumi. Gran parte della nostra alimentazione proviene dalle piante.

L’abbigliamento: le piante sono responsabili delle fibre naturali dalle quali fabbrichiamo i nostri tessuti e materiali per i vestiti che indossiamo ogni giorno. Il cotone, la iuta forniscono la materia prima per fabbricare filati di qualità per biancheria e abbigliamento di ogni giorno.

Arredamento e riparo: gli alberi sono stati la nostra prima casa, quando da primati non eravamo ancora scesi sulla terra. Abbiamo presto imparato a utilizzare il legname per costruire armi, ripari, utensili. Abbiamo usato il legno per costruire trappole, canne da pesca, ripari, capanne, tavoli, sedie, cestini, ciotole e tuttora continuiamo, cercando di salvaguardare l’ambiente dal disboscamento, dove si riesce. La presenza di piante, di verde come si dice, è sintomo di salute e benessere in molte aree urbane inquinate dal troppo traffico e dalle emissioni. Dalle piante estraiamo gomme e plastiche naturali usate nell’industria.

Le piante sono anche dei pesticidi naturali che combattono l’infestazione. Le piante inoltre sono una fonte di energia primaria: le biomasse lavorate e fermentate consentono di produrre il bioetanolo, la cosiddetta benzina agricola, usata in diversi processi di lavorazione.

I fiori: quanto sono belli i fiori? Ragioniamoci sopra, sono una delle cose più belle in natura, che la natura ci offre proprio per aiutare le piante a diffondersi nell’ambiente. Dai fiori ricaviamo profumi, essenze, che spesso possono essere usate per produrre deodoranti naturali.

Le medicine: l’uso più importante in medicina è quello relativo alla produzione di estratti e principi attivi che fanno bene. Le piante come “droghe” in grado di indurre uno stato calmante, di assenza di dolore sono note fin dall’antichità. Il ginseng per esempio aumenta l’energia di chi lo consuma e rafforza il sistema immunitario. La camomilla è un blando calmante, la pianta digitale è celebre per il suo uso contro le malattie cardiache, teina e caffeina hanno un potere stimolante, la segale cornuta contiene degli alcalaoidi usati per malattie come l’emicrania. Alcuni estratti hanno la capacità di ridurre le infiammazioni: i flavonoidi della frutta aumentano la resistenza, altri diminuiscono l’impatto degli effetti dell’invecchiamento combattendo i radicali liberi.

Le piante sono una forma di vitamine, dal momento che i frutti ne sono ricchi, così come radici e foglie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Continuando a usare questo sito, accetti i cookie presenti in esso Più informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi