Rimozione amianto e smaltimento eternit, un problema ambientale

La vicenda italiana dell’amianto, nome con il quale noi italiani identifichiamo l’asbesto, è quasi triste e drammatica. Eppure questa fibra di vari minerali resistenti alla trazione al calore, flessibili e versatili è stata una grande protagonista del nostro sviluppo economico e residenziale. L’amianto è stato un grande protagonista perché la sua capacità di legare, infondere resistenza, durare ha dato solidità a molte costruzioni. Peccato che gran parte di queste siano costruzioni civili di cui ci stiamo pentendo e sulle quali ora è in corso una forte opera di bonifica e smaltimento eternit, praticamente in tutte le regioni (le quali sono deputate dalla legge a questa opera colossale di rimozione dell’amianto).

Utilizzi costanti dell’amianto

rimozione-eternit-bonifica-amiantoSi dice che per vincere il nemico, bisognerebbe conoscerlo. L’amianto – come scritto – è una fibra. A seconda della lunghezza di queste fibre si ha l’amianto a fibra lunga, l’amianto a fibra corta e l’amianto a fibra ammassata. A seconda dell’origine del minerale vengono distinte diverse tipologie di amianto, ad esempio di serpentino (crisotilo) o d’anfibolo (tremolite, attinolite). Benché ciascuna di queste varietà abbia avuto applicazioni industriali, la più importante e diffusa è stata senz’altro il crisotilo. Si tratta di un silicato di magnesio talora impuro per la presenza di ferro e di alluminio, che si presenta in aggregati giallastri o verdastri, formati da fibre bianche, a volte lunghe fino a 50 cm, estremamente resistenti al calore, tessili, a grande capacità di isolamento elettrico, ma facilmente attaccatili dagli acidi. L’amianto azzurro del Capo o crocidolite è un amianto alcaline a fibre corte, non tessili, più abrasive, ma che fondono meno facilmente però sono più resistenti alla corrosione chimica. La tremolite è stata il perfetto isolante elettrico, presente in fibre molto lunghe, resistenti agli acidi.

Dove si trova l’amianto

L’amianto ha trovato largo impiego durante il boom industriale in una serie di applicazioni e industrie: da quella chimica a quella aeronautica, dall’edilizia all’elettronica. Soprattutto il comparto dell’edilizia ne ha beneficiato per le caratteristiche di legna e isolante, ampiamente usato per rinforzare pilastri, coperture, ciminiere, pareti. Ahinoi esso è stato usato come rinforzante nell’edilizia pubblica, principalmente nelle scuole. Il tema dell’edilizia scolastica riguarda anche la rimozione e lo smaltimento dell’amianto. Notevole anche la diffusione nelle coperture industriali. Se ne sono ottenuti tessuti filati e funi incombustibili, guarnizioni, recipienti e filtri contro materiali corrosivi. Compreso e mescolate con altri prodotti è stato usato per cartoni, pannelli, dischi e pezzi sagomati in varie industrie, come base e additivo per componenti sottoposti a usura. L’eternit, come altri prodotti commercializzati con altro nome, usato per coperture civili, è costituito da amianto impastato con cemento a formare lastre e fogli piani o ondulati, tubi e canne fumarie. La rimozione dell’amianto e dell’eternit da tutti i luoghi pubblici e privati è affidata ad aziende specializzate come ElleEmmeLisetti che operano nell’ambito della gestione ambientale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Continuando a usare questo sito, accetti i cookie presenti in esso Più informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi