Riparazione vetri auto: come fare?

La nostra auto è un insieme di componenti che lavorano in simultane, rendendo possibile il suo funzionamento. Ogni parte è delicate e al tempo stesso resistente e concorre al corretto andamento. I vetri della macchina sono importantissimi: un parabrezza in piena efficienza assicura la massima visibilità davanti e dietro e quindi la sicurezza fondamentale per viaggiare senza preoccupazioni. Avere i vetri perfetti, come quando sono usciti dal concessionario non è semplice, soprattutto dopo tanti anni. Può succedere che si scheggino o vengano danneggiati anche in modo fortuito, non solo a causa del più classico dei tamponamenti.

I danneggiamenti ai vetri dell’automobile sono un problema che non sempre può essere risolto attraverso la riparazione. È necessario valutare la situazione specifica in base al tipo di danno e al tipo di vetro di cui stiamo parlando. Anche se abbiamo un carrozziere esperto che fornisce anche un servizio di riparazione vetri auto, dobbiamo tener presente che i vetri laterali non possono comunque, per legge, essere riparati in caso di danno: possono solo essere sostituiti. I vetri laterali non sono infatti progettati allo stesso modo del parabrezza, e una riparazione che ne ricostituisca l’originale solidità e sicurezza non è possibile.

Diverso il caso di graffi, piccole crepe o scheggiature del parabrezza. Andiamo a vedere quando è possibile effettuare riparazioni e quando è necessario invece procedere alla sostituzione. Incominciamo dai graffi: i graffi di norma si producono se attiviamo per errore il tergicristallo “a secco”, o se attiviamo tergicristallo e lavavetri ma il liquido lavavetri è esaurito. In questi casi, se sul vetro c’è pietrisco o sabbia, il tergicristallo non fa altro che trascinare il granello di sabbia su tutto il vetro, disegnando un bel semicerchio perfetto. Questo tipo di graffi non mette in pericolo la solidità del vetro ma può rivelarsi molto fastidioso a causa dei riflessi di luce, sia col sole che con le luci notturne. Oltre ad essere antiestetico. Purtroppo la riparazione è lunga, laboriosa, e richiede strumenti professionali, esperienza ed abilità: il fai da te è quindi altamente sconsigliato, e anche il carrozziere potrebbe rinunciare ad imbarcarsi nella difficile operazione, consigliandoci piuttosto la sostituzione del vetro. Sta a noi decidere se sostituirlo, o tenercelo graffiato in attesa di tempi migliori.

In caso di piccole crepe è invece possibile effettuare la riparazione attraverso resine che colmano la crepa, si induriscono, ed evitano che la crepa si allarghi, portando così alla rottura. Considerata la relativa economicità dell’intervento, ed il fatto che una mano esperta può renderne impercettibili i segni, meglio affidarsi al carrozziere piuttosto che al fai da te.

In ultimo le scheggiature, ed in questo caso c’è poco da fare: la sostituzione non solo è necessaria, ma va fatta quanto prima per evitare che il vetro si rompa mentre stiamo circolando, con le immaginabili spiacevoli conseguenze del caso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Continuando a usare questo sito, accetti i cookie presenti in esso Più informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi