Agevolazioni fiscali auto disabili: ecco le novità

Le auto destinate al trasporto di persone disabili devono essere allestite in modo da presentare determinate caratteristiche tecniche al fine di permettere, alla persona affetta da disabilità, di poter compiere tutte le operazioni e nel modo più agevole possibile.
Gli interventi più drastici riguardano sicuramente i veicoli destinati al trasporto di persone con gravi handicap motori e in particolare chi è costretto a muoversi su una sedia a rotelle.
In questi casi bisogna adottare tutte le modifiche del caso allestendo un sistema che faciliti l’accesso al veicolo, l’uscita e il fissaggio della carrozzina durante il trasporto.
Il modello Kangoo della Renault è uno tra i più richiesti per il trasporto di persone disabili sia per le sue dimensioni che per la sua grande versatilità.
Al fine di consentire alle persone con handicap motorio di riuscire ad organizzare una vita normale abbattendo le frequenti barriere ad esse spesso imposte, da diversi anni ormai, sono state introdotte delle agevolazioni fiscali per le auto destinate al trasporto disabili con lo scopo di favorire l’acquisto di vetture da parte di questa categoria di soggetti e dei familiari che se ne prendono cura.
Prima di parlare delle agevolazioni fiscali auto disabili e delle importantissime novità introdotte nel 2020 con l’approvazione dell’emendamento al Decreto Legge fiscale, vediamo gli allestimenti proposti dalla Olmedo Spa su uno dei modelli più richiesti per il trasporto disabili, ossia la Renault Kangoo.

Renault Kangoo: gli allestimenti della Olmedo Spa

Con i suoi 4 metri e 28 centimetri di lunghezza, 1 metro e 83 centimetri di larghezza e 1 metro e 87 centimetri di altezza, la Renault Kangoo è una multispazio che fa dell’abitabilità il suo punto di forza e il principale motivo per cui è uno dei veicoli maggiormente richiesti per il trasporto di persone affette da disabilità. Comfort e versatilità sono tra le prime caratteristiche richieste quando si sceglie un veicolo destinato a questo scopo e la Renault Kangoo le possiede entrambe.

La Olmedo Spa, azienda leader nel settore della vendita e del noleggio di veicoli destinati alla guida e al trasporto di persone diversamente abili, da oltre 70 anni porta avanti una politica aziendale basata sul rispetto, la solidarietà e l’aiuto del prossimo che hanno portato il gruppo ad affermarsi non solo a livello nazionale ma anche internazionale. Per la Renault Kangoo la Olmedo propone due diversi allestimenti: una versione con rampa manuale e un’altra con movimentazione automatica. La versione manuale Essential è quella sicuramente più economica e prevede una rampa di acceso ad apertura manuale rivestita con materiale antiscivolo. La versione automatica Serenity prevede invece una rampa dotata di movimentazione automatica e l’abbassamento simultaneo della parte posteriore del veicolo.

Indipendentemente dalla soluzione scelta un’attenzione particolare viene prestata ai dettagli e all’estetica per cui tutti gli allestimenti vengono progettati in maniera tale da impattare il meno possibile sugli interni, mantenendo inalterate le caratteristiche e il design del veicolo.

Agevolazioni fiscali: tutte le novità introdotte con il 2020

Tra le più importanti agevolazioni fiscali auto disabili riconosciute dall’Agenzia delle Entrate, per l’acquisto di un veicolo destinato al trasporto di persone diversamente abili, vanno ricordate:

  • la detrazione IRPEF del 19% da calcolare sulla somma spesa per l’acquisto;
  • il pagamento di un’Iva ridotta del 4% rispetto a quella ordinaria del 22%;
  • l’esenzione dal pagamento del bollo e dell’imposta dovuta per il passaggio di proprietà.

Queste agevolazioni ovviamente vengono riconosciute non solo se l’acquisto è effettuato direttamente dal disabile ma anche dai famigliari che se ne occupano e lo hanno fiscalmente a carico.
Ma vediamo adesso quali sono le importanti novità introdotte nel 2020 con l’approvazione dell’emendamento al Decreto Legge fiscale.

Iva ridotta al 4% anche per auto elettriche e ibride

La legge del 72′ che introduceva per la prima volta l’Iva ridotta del 4% per l’acquisto di veicoli destinati al trasporto e alla guida di persone disabili non faceva riferimento né alle auto elettriche e né a quelle ibride per il semplice fatto che all’epoca si era meno sensibili alle tematiche legate all’inquinamento ambientale e le auto green non erano ancora state progettate.

Questo vuoto normativo ha creato, soprattutto negli ultimi anni, una serie di problemi legati alla vasta diffusione di auto ecologiche e sostenibili che se acquistati da persone diversamente abili erano sottoposte all’applicazione dell’Iva ordinaria del 22%.
Ai fini di eliminare questa disparità è diventato necessario intervenire normativamente per parificare la disciplina e permettere agli utenti diversamente abili e ai loro familiari di poter usufruire dell’Iva ridotta al 4% sull’acquisto di tutti i tipi di veicoli, quindi anche quelli elettrici o ibridi.

Efficacia retroattiva della documentazione che attesta l’invalidità

Per poter usufruire di tutte le agevolazioni fiscali che l’ordinamento riconosce ai disabili e ai loro familiari, al momento dell’acquisto del veicolo è necessario presentare la documentazione che attesta l’invalidità e che viene rilasciata da un’apposita Commissione medica operante presso le Usl. Può accadere però che il procedimento amministrativo finalizzato al rilascio della documentazione attestante l’invalidità non si sia concluso e quindi in caso di acquisto di un veicolo per persone diversamente abili il concessionario, in assenza di documentazione, applicherà l’IVA ordinaria del 22% anziché quella ridotta del 4%. Visto e considerato che le tempistiche necessarie per la conclusione dell’iter amministrativo non possono pregiudicare il diritto del disabile a usufruire delle dovute agevolazioni, è stata riconosciuta l’efficacia retroattiva della documentazione che acclara lo stato di invalidità e che una volta presentata al concessionario, entro un anno dall’acquisto, obbliga quest’ultimo a emettere una nota di variazione in diminuzione.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Continuando a navigare accetti le disposizioni sui cookies più informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi