Salute compromessa a causa della muffa in casa: un sistema antimuffa basato su un lievito ti aiuta a eliminarla

muffe in casaChi ha bimbi piccoli in casa e teme che la presenza di muffa faccia loro male causando conseguenze anche gravi alla loro salute, ha bisogno di risolvere quel problema.

Spesso ci si trova a non sapere cosa fare e che tipo di antimuffa usare a causa della loro composizione, eccessivamente tossica e per nulla adatta ad essere usata in sicurezza.

Per chi è intenzionato a far uso di soluzioni antimuffa realmente efficaci che riescono a eliminare le muffe e le loro spore, e che non facciano uso di quelle sostanze chimiche inadatte per il bimbo, è nato il lievito killer della muffa.

Un sistema integrato che sfrutta la capacità fungicida del lievito per distruggere le radici delle muffe – il loro micelio vegetativo – liberando di fatto la parete dalla presenza di muffa.

Il brand “Atum – Lotta Integrata alla Muffa”, il cui fondatore è l’imprenditore Denis Rosmi e che ha sede legale a Treviso (TV), propone l’unico sistema antimuffa 100% naturale in Italia, che riesce a raggiungere le radici delle muffe che crescono sotto gli strati di pitture ed eliminarle, senza lasciare superstiti e residui nocivi.

Studiato per le famiglie con bimbi piccoli che vogliono far crescere il proprio figlio in un ambiente naturalmente sano e salubre.

__________________________________________________________________________________

La muffa che macchia le pareti, quali effetti provoca sulla salute del piccolo?

Le principali conseguenze derivate dalla presenza di muffe nella stanza del bambino si hanno al sistema respiratorio.

Porzioni microscopiche di muffe – della loro struttura principale che è la ifa fungina – vengono disperse nell’aria continuamente.

Sono frammenti leggerissimi che si diffondono ovunque e che il bimbo respira, inala senza accorgersene e senza che possano venire bloccati.

Assieme a loro respira le spore, che sono i “semi” delle muffe: hanno dimensioni microscopiche – milionesimi di metro – e capacità di resistere e sopravvivere nelle condizioni più estreme e a loro più sfavorevoli.

Sono particolarmente pericolose perché entrate nell’organismo attraverso la respirazione – naso e bocca – si depositano nei polmoni.

Quello è l’ambiente ideale per loro dal momento che è caldo, umido e ricco di materiale nutritivo.

Possono far crescere colonie di muffe all’interno dei polmoni – si tratta di micosi polmonare – e determinano gravi infiammazioni dei bronchi e delle vie respiratorie.

Inoltre, le attività cellulari ed enzimatiche delle muffe – che sono organismi viventi del regno dei funghi – portano alla produzione di molecole e proteine volatili anch’esse disperse nell’aria, che inducono sensibilizzazioni e infiammazioni.

Tra gli effetti negativi sulla sua salute, che in fasi di controllo e visita medica spessissimo vengono riferiti ad altre cause scatenanti, si ha:

bronchiti
tosse
irritazioni alle vie respiratorie
raffreddori frequenti ed eccessivo muco
mal di testa e cefalee
arrossamenti delle mucose e degli occhi
stanchezza
febbri insolite e ricorrenti

La presenza di muffa, inoltre, è sempre accompagnata da un elevato tasso di umidità nella stanza, dal momento che dove c’è muffa c’è umidità.

Far dormire e crescere un bimbo in un ambiente con queste caratteristiche è sconsigliato dal Ministero della Salute, poiché è insalubre, comportando effetti negativi sul suo generale stato di salute.

Ultimo, ma non per importanza: le muffe indeboliscono le difese immunitarie, espongono quindi a soffrire con più facilità di altre malattie, e aumentano la probabilità di rendere allergico il bambino – cosa che può non avvenire se non lo si espone alle muffe.

 

 

 

Come agisce la muffa una volta penetrata nell’organismo?

Somministrare farmaci e antibiotici ad un bimbo per risolvere problemi e malattie le cui cause sono state fatte risalire ad altro e non alle muffe, non lo farà stare meglio.

Si combattono, infatti, batteri o virus, quando la cause sono invece le spore delle muffe e le sostanze da loro rilasciate.

Si bombarda di medicinali il già provato organismo del bambino e il suo sistema immunitario indebolito, dovendo poi prestare attenzione a quello che mangia e quello che fa, quando in realtà chi lo sta attaccando è la muffa.

Ma come agisce la muffa raggiunto l’interno dell’organismo?

Senza addentrarsi troppo in dettagli complessi, le spore riescono a superare le difese per via della loro dimensione: sono molecole troppo grandi.

Nonostante per l’occhio umano esse siano microscopiche, quindi invisibili, risultano molto grandi per i macrofagi – le cellule deputate a catturare le sostanze estranee che dall’esterno raggiungono l’interno del corpo – che non riescono a “mangiarle”.

Aggirata questa prima forma di protezione che abbiamo, vengono trasportate indisturbate fino ai tessuti interni, sui quali si depositano, creando infiammazioni e mettendo sotto stress il sistema immunitario.

Il bimbo si indebolisce, non è più in grado di affrontare altri attacchi in modo appropriato, e si ammala più spesso del dovuto.

Nelle forme più gravi, le muffe scatenano dalle vere e proprio reazioni allergiche, e può anche rischiare di diventare allergico e asmatico, situazioni che possono non presentarsi se gli si evita l’esposizione ripetuta alle muffe in camera sua.

Raggiungere le loro radici e uccidere le spore per eliminare le muffe

Esiste oggi una soluzione naturale e atossica in grado di risolvere il problema delle muffe sui muri.

Non si tratta di eseguire lavori di muratura – far costruire cappotti, ricoprire le pareti con cartongesso o materiali isolanti, rifare da zero gli intonaci – ma di raggiungere tutte le fessure e microfessurazioni nelle quali si nascondono le radici delle muffe.

Senza arrivare ad ucciderle completamente, non si può avere la sicurezza di aver risolto il problema, dal momento che rimangono vitali e in grado di liberare le proprie sostanze volatili nocive.

E’ importante dire che la copertura di una parete che presenta problemi di muffa, non evita che tossine e molecole vengano liberate nell’aria della stanza, perché le muffe sono state lasciate in vita e lì sotto rimangono vitali.

Per raggiungere le profondità delle pitture, bisogna che ci sia qualcosa che si comporta come le muffe, che sia in grado di addentrarsi proprio come fanno loro e le loro spore.

La ricerca scientifica che ha visto coinvolti laboratori esteri e università italiane, ha isolato un appartenente del mondo dei funghi, un lievito, che opportunamente attivato e diluito in acqua corrente, arriva alle radici delle muffe.

Una soluzione composta di due prodotti principali:

  • il primo composto dal lievito killer della muffa
  • il secondo da principi attivi naturali che sanificano la parete proteggendola da nuovi attacchi di muffe

è stata creata e commercializzata dall’imprenditore trevigiano Denis Rosmi.

Ha iniziato con una start-up nel 2015, cui fine era quello di sensibilizzare e informare le famiglie dei rischi alla salute dei bambini a causa delle muffe, e che sta oggi crescendo e facendosi conoscere in tutta Italia.

Atum – Lotta Integrata alla Muffa, è la brand che racchiude anni di studi avviati da Denis Rosmi e che garantisce alle mamme e ai papà con bambini piccoli, di riuscire a raggiungere il risultato desiderato, quindi distruggere le muffe e le spore rendendo salubre la stanza.

Inoltre viene data la sicurezza e la certezza di applicare sulle pareti prodotti certificati 100% naturali che non rilasciano nessuna sostanza tossica-nociva nell’aria, che uccidono le muffe in profondità e attuano una protezione duratura nel tempo, a prevenzione di nuove ricomparse di muffa.

Atum è il primo sistema per eliminare le muffe dai muri in modo naturale.

Come si utilizza questo sistema?

Il sistema è utilizzabile su qualsiasi superficie, indifferentemente dal materiale che la compone.

Essendo naturale e venendo diluito in acqua, non presenta contro indicazioni di alcun tipo.

Muri, legno, compensati, tessuti, piastrelle, PVC, plastica, etc… tutti possono essere trattati con i prodotti, senza alcun rischio di essere rovinati.

I passaggi da seguire sono due e permettono:

  1. di detergere le superfici in profondità al di sotto delle pitture, liberando le microporosità del muro da residui organici e dalla polvere, infiltrando il lievito killer e dando avvio alla uccisione delle muffe tramite la lotta intagrata
  2. di sanificare a fondo grazie al sanificante antimuffa-antifungo di lunga durata, che raggiunge le profondità fino a dove le radici delle muffe si sono sviluppate, le uccide e distrugge contemporaneamente tutte le spore.

Porzione di parete con estesa formazione di muffa, trattata con Atum antimuffa naturale

Da oggi eliminare la muffa senza dover più utilizzare prodotti chimici irritanti e pericolosi è possibile.

Cosa utile da eseguire è una valutazione delle pareti colpite dalla muffa, ad opera di un ispettore della muffa, così da avere un quadro preciso e personalizzato delle attività da eseguire sulle pareti.

Il trattamento antimuffa Atum è stato studiato per essere usato in piena autonomia e come un qualsiasi prodotto “fai-da-te”, che chiunque è in grado di fare senza dover obbligatoriamente rivolgersi ad un professionista.

Quali sono i vantaggi che si ottengono utilizzando questo sistema di lotta integrata alla muffa?

La lotta alla muffa richiede comunque una dose di impegno e un lavoro preciso, perché ci si trova a confrontarsi con esseri viventi microscopici e invisibili.

Le possibilità di ottenere vantaggi, però, sono enormi e tra queste si ha:

  • Nessun rischio di irritazioni a mucose, occhi, pelle
  • Nessun rischio di respirare e inalare fumi tossici che bruciano le mucose
  • Nessuna sostanza chimica rilasciata nell’aria della stanza
  • Possibilità di dormire e tornare a utilizzare la stanza fin da subito dopo il trattamento, senza alcun pericolo per la salute
  • Uccisione di tutte le spore e sanificazione antimuffa di tutte le superfici, armadi e mobili compresi
  • Utilizzabile da chiunque, anche con bambini in casa
  • E’ utilizzabile 12 mesi all’anno, non ci sono contro indicazioni

 

Sito web: http://www.atumitalia.it
N.Verde: 800 65 70 40

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Continuando a usare questo sito, accetti i cookie presenti in esso Più informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi